Di cucina, creatività e fotografia. Di ricordi e tradizioni d'infanzia per non perderne il segno. Una buona dose di musica, di incostanza e di pigrizia.

Fotomicilla
Blog
  • IMG_5843
  • IMG_5846
  • IMG_5854
  • IMG_5857
  • IMG_5860
  • IMG_5862

Capita di frequente, con cadenza quasi bimestrale, che a casa nostra (d’ora in poi Casa Masella) si decida di giocare a “Svuota il frigo e la dispensa”. Le regole del gioco sono semplici e constano di poche regole:

Read more »

Decisamente no.

E, immancabilmente, puntuale come la vendemmia, realizzo che chiunque – eccetto me – arriva alla fine dell’anno carico di buoni propositi. Mi interrogo anche. Non sono affatto una persona inaffidabile o non in grado di prendersi degli impegni, semplicemente mi manca la costanza e – soprattutto – vado “a momenti”. È quindi inutile impegnarmi a lungo termine o addirittura promettere grandi imprese, poiché, semplicemente, le disattenderei.

Il blog è una di quelle cose che mi trascino da anni. Un po’ perché non riesce mai a soddisfarmi l’aspetto grafico e vorrei partire quando tutto è perfetto, un po’ per la mancata costanza di cui sopra, un po’ probabilmente anche per pigrizia.

“Inizierò a scrivere sul blog durante queste vacanze di Natale quando avrò un bel po’ di giorni a disposizione.”

Come sarà mai andata? Natale è passato da mò…

Visto che ormai ho aspettato tanto, il primo post del blog avrà data 01/01/2013.

Qualche ricaduta da proposito di fine anno ce l’ho pure io eh…

“Quale migliore occasione per scrivere il primo articolo del blog in data 09/01/2013, il decimo anniversario da che ho conosciuto Marco?”

Ehm… Che giorno è oggi? No, non ce la posso fare.

Così, poco alla volta, sono trascorsi più di 5 anni, anni di rinnovi di uno spazio web inutilizzato e anni in cui l’aspetto di questo spazio è cambiato non meno di 8 volte. Poi, all’improvviso, in una sera come tante, mi trovo a scrivere il primo post. (All’improvviso un par di ciufoli, in realtà parto dopo l’ennesimo sollecito di Marco che, in questi anni, pazientemente, mi ha aiutato a sistemare ciò che non mi piaceva. E chi mi conosce sa quanto io arrivi alla maniacalità con questi aspetti… :))

Non so ancora dove andrò a parare o se mi spiaggerò a pochi giorni dal varo. Di sicuro vorrei scrivere delle mie passioni più grandi, dalla cucina alla fotografia, raccontare un po’ di me e anche di chi non è più qua con me ma che tanto mi ha lasciato e non vorrei andasse perso.

Il primo post è fatto, si dice che chi ben comincia è a metà dell’opera e che il sentiero per l’inferno è lastricato di buoni propositi, mah… Chi vivrà vedrà (del resto non c’è due senza il tre ;)).